Bando Servizio Civile Regionale

7 posti disponibili Firenze e Prato

Servizio Civile regionale, finanziati con il POR FSE 2014/2020, rivolti ai giovani dai 18 ai 29 anni (compiuti) regolarmente residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori. I progetti, che possono avere una durata di 8 o 12 mesi, sono presentati dai soggetti iscritti all’albo degli enti di Servizio Civile regionale. Ai giovani viene erogato un contributo mensile di 433,80 euro.

 


EDUCARE GIOCANDO – 12 MESI

7 POSTI DISPONIBILI

Sedi:

  • 2 POSTI – Sede Nazionale di Via del Carota 3 a Firenze
  • 2 POSTI – Sede Territoriale presso la Asd Sancat in via della Torre 25 a Firenze
  • 2 POSTI – Sede Territoriale di Via Andrea del Sarto, 4 a Firenze
  • 1 POSTO – Sede territoriale di Via Didaco Bessi, 5 a Prato

Per Info su presentazione domande clicca sul seguente link:

https://giovanisi.it/2019/05/09/servizio-civile-regionale-bando-per-3-150-giovani/

 

Sede Nazionale:

Via del Carota, 3 Firenze

Lunedì al Venerdì 9.00 – 18.00

Telefono: 055/640137

 

Link presentazione domande:

https://servizi.toscana.it/sis/DASC/#/

 


DESCRIZIONE PROGETTO:

Competenze Minime richieste.

Capacità relazionali;

Autonomia organizzativa.

Rappresentano titoli di maggior gradimento:

Pregressa esperienza nel settore specifico del progetto;

Pregressa esperienza presso organizzazioni di volontariato o associazioni sportive;

Buona conoscenza di una o più lingue straniere;

Spiccata disposizione alle relazioni interpersonali e di gruppo;

Capacità comunicative e dialogiche;

Conoscenze informatiche, conoscenza della suite Microsoft Office o similari, dimestichezza nell’uso di Internet;

Diploma di scuola media superiore;

Studi universitari attinenti.

 

Obiettivi Principali.

Il primo obiettivo è promuovere attraverso lo sport come strumento educativo e mezzo di trasmissione di valori e palestra di vita, uno strumento di crescita, socializzazione e inclusione sociale.

All’interno del progetto grande importanza viene data al campo della formazione, proponendo corsi di formazione, anche in collaborazione con le federazioni professioniste dei settori sportivo e sociale

Gli obiettivi di carattere sociale sono principalmente:

  • Indirizzare una riflessione culturale sui programmi e gli indirizzi attraverso la quale le istituzioni possano interagire in maniera sinergica con i mutamenti sociali del proprio territorio;
  • Combattere le devianze comportamentali attraverso la sana cultura sportiva;
  • Seguire ed assistere le categorie sociali disagiate e/o a rischio disagio nella gestione dei rapporti e delle tensioni.
  • Promuovere la crescita psicofisica dei minori di età compresa tra i 6 ed i 16 anni con particolare attenzione all’ integrazione dei portatori di handicap, dei disagiati e dei giovani stranieri;
  • Promuovere eventi sportivi a cui hanno partecipato giovani e giovanissimi con i loro genitori che li accompagnavano nelle varie attività sportive, sono state effettuati inoltre cicli di seminari e conferenze volte ad approfondire tematiche di settore e ad affrontare il tema dell’educazione nello sport.

Attività dei volontari.

  1. Eventi pubblici di promozione delle varie discipline sportive per disabili: I volontari in SC saranno chiamati a collaborare sin dalle prime azioni di costituzione del gruppo di lavoro affiancando il personale volontario e/o dipendente dell’Ente, con specifico riferimento alle seguenti azioni: supporto nella mappatura dei luoghi di maggior aggregazione e ritrovo sul territorio; supporto alle azioni di comunicazione interna ed esterna; collaborazione nella realizzazione degli eventi e nelle azioni di disseminazione.
  2. Eventi nelle scuole di promozione delle varie discipline sportive: I volontari in SC saranno chiamati a collaborare sin dalle prime azioni di costituzione del gruppo di lavoro affiancando il personale volontario e/o dipendente dell’Ente, con specifico riferimento alle seguenti azioni: supporto nella mappatura dei luoghi di maggior aggregazione e ritrovo sul territorio; supporto alle azioni di comunicazione interna ed esterna; collaborazione nella realizzazione degli eventi e nelle azioni di disseminazione.
  3. Attività Sportive, Didattiche e Gare.Relativamente alle attività sportive con organizzazione di gare, affiancheranno i tecnici nel gestire accoglienza squadre e compilare i risultati delle gare; Affiancare gli istruttori per l’accoglienza dei ragazzi, e l'organizzazione del materiale per le attività motorie e didattiche previste.
  1. Monitoraggio accessibilità siti internet ASD e Organizzazioni sportive e Gestione di un portale internet dedicato.
  1. Sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della pratica sportiva.

Formazione Generale Volontari.

Sede di realizzazione:

In proprio, presso la sede nazionale con formatori dell’Ente o di esperti esterni.

Contenuti della formazione:

La formazione generale prevista per il progetto, in osservanza alle “Linee guida per la formazione generale dei giovani in Servizio Civile Nazionale”, si articola nei seguenti moduli:

-Presentazione dell’associazione (durata 3 ore)

-Valori e identità del SCN (durata 4 ore)

-Dall'obiezione di coscienza al servizio civile nazionale: La storia dell'obiezione di coscienza e l'itinerario storico che ha portato alla istituzione del Servizio Civile. Approfondimento su Don Lorenzo Milani. (durata 3 ore)

-Adempimento del dovere di difesa della patria: L'adempimento del dovere di difesa della patria è un dettato costituzionale e riguarda tutti i cittadini senza distinzioni di sesso, età, reddito, idee e religione. Si spiega come è stato interpretato e come si è evoluto nel corso della storia della nostra Repubblica. (durata 3 ore)

-La difesa civile non armata e non violenta: Il concetto di difesa civile non armata e non violenta ha una lunga storia e una grande diffusione, come si è sviluppato e quale è la situazione attuale in Italia. (durata 3 ore)

-Normativa vigente e carta di impegno etico del SCR: Le norme che governano il Servizio Civile. Si mira alla comprensione del contesto in cui si è sviluppato e funziona il Servizio Civile, oltre a fornire ai volontari una base per il rapporto con l’ente. (durata 3 ore)

-Formazione civica e forme di cittadinanza: Diventare cittadini consapevoli, attivi e solidali con i meno fortunati è uno degli obiettivi che si pone il Servizio Civile, è opportuno quindi per ogni volontario conoscere i fondamenti giuridici della cittadinanza e della convivenza, non solo per quanto riguarda il nostro paese, ma anche per quanto riguarda l'Unione Europea. Il Servizio Civile è anche educazione alla legalità. Importante per conoscere le origini e la storia della criminalità organizzata e delle mafie in generale, per riconoscere i protagonisti della lotta contro questi fenomeni e sapere come la partecipazione e la cittadinanza attiva siano un modo concreto di combattere la criminalità. (durata 3 ore)

-Servizio civile, associazionismo e volontariato: tre parole chiave dell’impegno dei ragazzi e delle ragazze in SCR. Si chiariscono rapporti e dimensioni delle realtà illustrate. (durata 3 ore)

-Elementi di protezione civile: Conoscere come funziona ed è strutturato il Servizio Nazionale di Protezione Civile non è semplicemente una formalità per il volontario SCN, c'è un forte collegamento tra l'impegno, la responsabilità, il senso di cittadinanza e di difesa della patria richieste volontario (ma anche ad ogni cittadino) e il fatto di sapere quali comportamenti tenere in caso di emergenza. Le leggi istitutive della protezione Civile e i regolamenti che governano il rapporto tra la protezione civile ed il volontariato. (durata 3 ore)

-L’organizzazione del servizio civile e le sue figure (durata 3 ore)

-Disciplina dei rapporti tra enti e volontari del servizio civile nazionale (DPCM 4 febbraio 2009 e successive modifiche) (durata 3 ore)

-La rappresentanza dei volontari in Servizio Civile (durata 2 ore)

-Lavoro per progetti: Si chiarisce cosa si intende con la definizione "lavoro per progetti", attraverso un percorso che parte dal setting formativo del progetto di Servizio civile per giungere all’identificazione e al trasferimento del concetto di meta competenze (durata 3 ore)

-Comunicazione interpersonale e gestione dei conflitti (durata 3 ore)

Formazione Specifica dei Giovani

 

Sede di realizzazione:

In proprio, presso la sede nazionale con formatori dell’Ente o di esperti esterni.

 

Contenuti della formazione:

I contenuti della formazione sono stati studiati direttamente dall’ente al fine di accrescere il bagaglio di competenze specifiche dei volontari, fornendo loro al contempo un arricchimento culturale e civile. Il piano di formazione specifica si svilupperà in diversi moduli ed approfondimenti:

 

I APPROFONDIMENTO:

  • Modulo I: Lo sport come concetto di integrazione e promozione della salute; Durata: 6 ore. Analisi delle buone prassi
  • Modulo II: La relazione tra sport e disabilità; Durata: 6 ore. Elementi e tecniche di scienze dell’educazione. L’empatia Gestione del conflitto e delle resistenze.

II APPROFONDIMENTO:

  • Modulo III: Informazione ai volontari (conforme al D.Lgs 81/08 art. 36). Durata: 4 ore
  • Rischi per la salute e sicurezza sul lavoro
  • Procedure di primo soccorso, lotta antincendio, procedure di emergenza
  • Organigramma della sicurezza
  • Misure di prevenzione adottate
  • Modulo IV: Formazione sui rischi specifici (conforme al D.Lgs 81/08 art. 37, comma 1, lett.b e accordo Stato/Regioni del 21 Dicembre 2011). Durata: 4 ore
  • Rischi derivanti dall’ambiente di lavoro
  • Rischi meccanici ed elettrici generali
  • Rischio biologico, chimico e fisico
  • Rischio videoterminale
  • Movimentazione manuale dei carichi
  • Altri Rischi
  • Dispositivi di Protezione Individuale
  • Stress lavoro correlato
  • Segnaletica di emergenza
  • Incidenti ed infortuni mancati

III APPROFONDIMENTO: (durata 40 ore)

  • Modulo V: Il valore dello sport come strumento educativo. Durata 10 ore.
  • Esperienze e prassi a confronto
  • Nozioni di Legislazione
  • Elementi di Pronto Soccorso e Igiene
  • Modulo VI: La comunicazione. Durata 14 ore.
  • Tecniche e metodi di comunicazione sportiva
  • Teoria, tecniche ed esperienze di comunicazione 2.0: La rete risponde alle necessità formative
  • Tecniche di comunicazione: Parlare in pubblico
  • Modulo VII: Assistere ed orientare, un percorso possibile. Durata 16 ore.
  • Tecniche e metodologie di sostegno
  • Elementi di psicologia

APPROFONDIMENTO IV: Uno sguardo d’insieme (durata 12 ore)

Didattica sportiva e principi metodologici per l’allenamento.